1All'interno HDD LogoProblemi RAID Hardware e HDD consumatori

Un paio di anni fa ho avuto la fortuna di avere la possibilità di acquistare un raid hardware di seconda mano 5 scheda (un Areca 1220) per un prezzo molto basso. Da allora ho usato la scheda insieme a diversi set di unità (ori-gin-alleato 300gig, poi 750gig e attualmente 1Tb) in un PC server dedicato come un grande archivio di file di rete per la musica della famiglia, pho-tos, video e back-up.


Prima di ottenere la scheda hardware ho provato a utilizzare il software raid, ma ho trovato i risultati molto deludenti. Il server ha un basso consumo, CPU single core che non è davvero all'altezza del compito di agire come motore raid-5. Mentre l'ho sentito molte volte RAID non è un backup, questo è un caso in cui solo una soluzione economica farà. RAID-5 offre protezione da guasti a singola unità, che è abbastanza buono per i miei scopi. La scheda dedicata offre un enorme vantaggio in termini di prestazioni, ma in pratica questo non è molto importante. Le funzionalità che aggiunge tuttavia lo sono! La carta Areca offre un OS soluzione di raid indipendente che conta molto. Offre inoltre espansione della capacità online e migrazione a livello di raid (così, per esempio, Potrei passare a raid-6). Entrambe queste funzionalità sono molto meno semplici con soluzioni più economiche.

Così, si potrebbe pensare, qual è il pro-blema. La risposta: la mancanza di opzioni dai produttori di dischi rigidi ...

Da quando ho usato la scheda Areca ho sofferto di "guasti" occasionali. All'accensione e allo spegnimento, l'unità riappare come completamente funzionante. Io poi devo passare molte ore per ricostruire l'array da degradato torna alla normalità. Dopo molte ricerche ho diagnosticato il problema, ma sono in grado di prop-mente risolverlo.

Produttori di hard disk forniscono una gamma di azionamenti per scopi diversi. Le unità tipiche che la maggior parte di noi acquistano sono unità di livello consumer. I produttori offrono anche unità di classe enterprise progettate per server con modelli di utilizzo intensivo e 24.7 uptime. Queste unità sono spesso fisicamente identiche, ma sono stati sottoposti a test aggiuntivi e vengono forniti con firmware leggermente diverso, ottimizzato per i carichi di lavoro del server.

Una di queste caratteristiche è il controllo Error Recovery (ERC). Questo-tura fea è anche chiamato CCTL (Termine di completamento del comando) da Sam-sung e Hita-chi e TLER (Recupero errori limitato nel tempo) di Western Digital. Tutte le unità subiscono l'errore occasionale a livello fisico, che potrebbe essere causato da cose come i raggi cosmici randagi. Questi errori sono gestite da ridondanza incorporata nel modo in cui memorizza l'azionamento dei dati, ma a volte si può essere abbastanza grave da causare problemi di lettura dei dati. Le normali unità consumer impiegheranno un periodo prolungato nel tentativo di leggere i dati danneggiati per recuperarli. Hanno quindi una mappa in una nuova parte del disco e tutto continua come normale. tuttavia, questo ritardo può causare gravi problemi in ambienti aziendali, così le unità aziendali faranno scadere i loro tentativi di autoriparazione dopo un breve periodo (usu-alleato 7 secondi o giù di lì) e segnalare l'errore al raid con-trollo-ler. Il controller raid gestisce quindi l'errore ricalcolando i dati utilizzando le altre unità dell'array. Questa pre-sfiata grandi ritardi nei dati send-ing, ma richiede la presenza di altre unità e un controller raid.

Così, Ho una scheda raid hardware adeguata. Si aspetta di ricevere una risposta dalle unità entro non più di 7–8 secondi, indipendentemente da un errore. Ho anche hard disk di consumo, che tentano di riparare i propri errori per un lungo periodo. Così, quando si verifica un errore l'unità tenta di risolvere il problema, non risponde entro 7–8 secondi, e il controller RAID che assume l'unità è guasta e calci fuori della matrice.

Così, le soluzioni ovvie sarebbero né a dire il regolatore di incursione di aspettare più a lungo senza calciare un disco fuori, O dire l'unità di rinunciare dopo 7 secondi, come un disco enterprise ... esasperante, nessuno dei due è possibile!

Ho cercato extens-tivamente, ma non riesco a trovare alcuna carta raid ‑ 5 adeguata che consenta all'utente di modificare il tempo di attesa di un'unità. In passato ci sono stati alcuni rigidi WD che potrebbero avere la funzione TLER abilitato con un programma di utilità rilasciato da WD chiamato WD-TLER, ma di recente WD sono dis-abili questa opzione, presumibilmente per "proteggere" l'enorme margine di profitto sui loro dischi enterprise (che sono il doppio del prezzo per lo stesso hardware)

Alcune persone hanno trovato il modo di abilitare temporaneamente ERC su alcune unità utilizzando sia HDAT2, Smart-CTL o hdparm, Come mai questi non sup-porto la mia RAID carta in ambiente Windows, e la modifica viene persa se il PC è spento e riacceso.

Per gli utenti come me che hanno bisogno di una grande capacità di stoccaggio, e le funzionalità offerte da una soluzione hardware raid ‑ 5, ma che non hanno bisogno di 24.7 uptime, lunghe garanzie o unità progettate per l'utilizzo pesante non esiste attualmente alcuna soluzione adeguata. Il suo tempo in merito sia un produttore di unità affrontato questo mercato (rilasciando un'unità consumatore ERC abilitato per una piccola, per esempio. 15%, premio) o un fornitore raid-carta ha affrontato il mercato, offrendo una scheda con la possibilità di aumentare il tempo prima unità sono scadute. La creazione di una di queste soluzioni è banale, un semplice ritocco firmware farebbe il lavoro.

Fino ad allora, Io consiglio ad altri di evitare l'uso di schede RAID hardware con le unità di consumo, e dato il prezzo più alto delle unità aziendali, raccomando di evitare del tutto il raid hardware.

Cosa ne pensi? Mandaci un commento qui sotto! Se si desidera iscriversi si prega di utilizzare il link iscriviti sul menu in alto a destra. È inoltre possibile condividere con i tuoi amici usando i link sottostanti sociali. Saluti.

lascia un commento

Uno Commento